venerdì 18 maggio 2018

















  Definizione


 Lo pneumotorace è una patologia piuttosto frequente, ha una distribuzione per età che non conosce frammentazione per cui è tanto frequente nel giovane quanto nell'adulto, soprattutto se quest'ultimo è affetto da BPCO oppure da patologia degenerativa degli epiteli come l' enfisema bolloso. Lo pneumotorace è la presenza d' aria tra i due foglietti pleurici, quella parietale e quello viscerale. Tra i due foglietti pleurici vi è un' esigua quantità di liquido fisiologico; in condizioni patologiche, o per versamento o per pneumotorace, i polmoni risultano compressi, schiacciati.





                   Presenza di aria nel cavo pleurico                                 Collasso parenchima polmonare
     



Classificazione


• Pneumotorace spontaneo (primitivo e secondari) 


• Pneumotorace traumatico 

• Pneumotorace iatrogeno​  


  Differenze principali tra questi tre tipi:   





Pneumotorace spontaneo  



Lo pneumotorace spontaneo insorge spontaneamente, lo dice la stessa parola, senza, apparentemente, una causa evidente.  Una condizione piuttosto frequente nei soggetti di sesso maschile (4:1 maschi-femmine), soprattutto se si tratta di soggetti longilinei, che praticano attività sportiva. Può manifestarsi per una condizione congenita, bollosa, caratterizzata dalla presenza di micro bolle sulla superficie, che per un' aumentata pressione al loro interno dovutsa a sforzi improvvisi o per sforzi relativamente banali, come allacciarsi le scarpe, possono provocare la rottura di queste bolle e quindi uno Pnx spontaneo. Il secondo è determinato da patologie polmonari, tra le quali, l'enfisema polmonare.








CLASSIFICAZIONE EZIOLOGICA PNEUMOTORACE SECONDARIO SPONTANEO ---------------------------------------------------------------------------------

MALATTIE DELLE VIE AEREE

Fibrosi cistica Asma bronchiale

MALATTIE INFETTIVE

 Pneumocystis carinii

  Polmonite necrotizzante Tubercolosi

  NEOPLASIE

 Ca Broncogeno MTS polmonari

  MALATTIE INTERSTIZIALI

  Sarcoidosi Fibrosi polmonare idiopatica

  Linfangioleiomiomatosi Sclerosi tuberosa

 CONNETTIVITI

 Artrite reumatoide

 Spondilite anchilosante

 Sclerodermia

  Sindrome di Marfan Sindrome di Ehlers-Danlos

  ENDOMETRIOSI TORACICA
   






Pneumotorace traumatico


Se una determinata forza agisce sui polmoni, sui bronchi, sull' esofago e sulla parete toracica, per esempio incidente stradale, colluttazione, ferita da arma da fuoco. A causa del trauma, tra il polmone e la parete toracica, si accumula aria che provoca il collasso totale o parziale del polmone. Il soggetto accusa dolore toracico e difficoltà respiratoria. Di solito viene eseguita una radiografia del torace  e inserito nel torace un catetere ( drenaggio toracostomico) per rimuovere l'aria e dare la possibilità al polmone di espandersi.





  Pneumotorace iatrogeno


  Le cause di uno pnx  toracico c possono essere: 

• pneumocentesi  

• agobiopsia transparietale

 • procedure legate all' incannulamento di vasi centrali, come la succlavia.  








Sintomatologia



Dolore caratteristico a esordio improvviso, trafittivo, tipo una coltellata.  Il polmone non si espande per come dovrebbe, potrà esserci nelle fasi più avanzate un' insufficienza respiratoria, con cianosi, e soprattutto una sub-cianosi a livello delle labbra.  Può essere presente un enfisema sottocutaneo. • Dispnea • Ipossia • Tachicardia  • Vertigini Se lo pneumotorace è parziale, ovvero se soltanto una piccola quantità di aria è entrata all’interno del cavo pleurico, il polmone continuerà a respirare e la sensazione di affaticamento respiratorio sarà più o meno intensa.




Diagnosi


La diagnosi è clinica e strumentale. Richiede l’esecuzione di una radiografia toracica; questo esame consente di evidenziare l’entità del problema e il grado di gravità del collasso polmonare.  




Terapia


 La prima manovra da effettuare è il ripristino del cavo pleurico, posizionando il drenaggio.Viene utilizzato un tubo di drenaggio collegato a una valvola unidirezionale, inserito all'interno del cavo pleurico per aspirare tutta l'aria in esso contenuta. La percentuale di rischio di nuovo episodio aumenta a ogni evento successivo per cui di norma si interviene interviene chirurgicamente dopo il secondo episodio. L'intervento chirurgico consiste nell'asportare la zona di polmone occupata dalle bolle d'aria, in genere molto piccola, la cui rottura ha causato la fuoriuscita dell'aria​.
               

0 commenti:

Posta un commento

Etichette

Pagine

Calazio

Serendipity360

Metti mi piace sulla mia pagina facebbok

Like us on Facebook

BTemplates.com

Categories

Powered by Blogger.

Blogger templates

Pancia piatta in sette giorni

Avere la pancia piatta è il sogno di ogni donna, purtroppo ottenere una pancia piatta  non è facile  anche quando non si è sovrappeso...

Post più popolari

Serendipity360-Benessere e Salute

Pagine

Translate

Google+ Followers

Segui tramite email

Popular Posts