mercoledì 24 maggio 2017












Gli Omega-3 sono acidi grassi insaturi davvero preziosi per la nostra salute. Si trovano nei legumi, nei cereali, nei semi oleosi, compreso l'olio extravergine di oliva, e nel pesce. In particolare, 
un gruppo di scienziati giapponesi ha recentemente dimostrato come i grassi omega-3 che si trovano nel pesce siano in grado di trasformare le cellule di grasso cattivo dell'organismo in altre sane, che orientano l'organismo verso una modalità perdi-peso. I risultati del lavoro sono stati pubblicati su Scientific Reports. Esistono, infatti, tre tipi di grasso corporeo: quello bianco, che immagazzina il grasso come riserva di energia ed è localizzato prevalentemente nella zona addominale;  quello bruno che è, invece, utile per produrre calore metabolico al fine di garantire una temperatura corporea costante (36°) e quindi permette il dimagrimento. Infine, quello beige, recentemente scoperto dai ricercatori di Harvard, che ha funzione simile a quella del grasso bruno. Lo studio si è concentrato sul grasso bianco e su quello beige. Si è così scoperto che il pesce trasforma le cellule di grasso bianco in quello beige. Una dieta a base di pesce grasso è particolarmente indicata dalla mezza età in poi, quando il numero di cellule di grasso "buono" (bruno e beige) iniziano a scarseggiare. Per gli scienziati un altro dei vantaggi di una dieta ricca di pesce è la longevità. I grassi omega-3 sono, infatti, noti per una serie di benefici per la salute, che vanno dal mantenere la pressione arteriosa livelli ottimali e ad aiutare a rallentare l'Alzheimer. 



Dove si trovano? 


Sia il mondo animale, sia quello vegetale sono ricchi di omega-3.

Li troviamo nella:

frutta secca

semi oleosi 

olio extravergine d'oliva

cereali integrali 

legumi

avocado 

olio di semi di lino. 





Tra gli alimenti del mondo animale sono presenti in modo particolare nel:

salmone 

pesce spada 

sarde 

tonno 

aringhe  


Come agiscono 



Immaginiamo le nostre cellule come un cerchio, in cui all'interno 
ci sono acidi grassi saturi di origine perlopiù animale (formaggi, carne, salumi..) se dentro una cellula abbiamo 100 pallini di acidi grassi saturi, si attua  un'azione negativa sul DNA perché, oltre a essere accumulati, questi grassi orientano il  DNA verso un metabolismo più lento. Ma se, attraverso una giusta alimentazione, introduciamo anche una certa dose giornaliera di acidi grassi insaturi omega-3, i due tipi di grassi entrano in competizione. 
Più ci sono omega-3 e più l'azione è positiva. Il risultato di questa competizione sarà un metabolismo più efficiente, perché gli 
Omega-3 fanno un "massaggio" positivo sul DNA cellulare, portando il metabolismo verso processi migliori per l'intero organismo.

0 commenti:

Posta un commento

Google+ Badge

Etichette

Pagine

Serendipity360

Metti mi piace sulla mia pagina facebbok

Like us on Facebook

BTemplates.com

Categories

Powered by Blogger.

Blogger templates

Pancia piatta in sette giorni

Avere la pancia piatta è il sogno di ogni donna, purtroppo ottenere una pancia piatta  non è facile  anche quando non si è sovrappeso...

Pagine

Translate

Google+ Followers

Segui tramite email

Popular Posts