lunedì 5 dicembre 2016











Il calore anticellulite, i trattamenti che riscaldano sono la scelta d'elezione per contrastare cuscinetti e pelle a buccia d'arancia quando il termometro comincia a scendere.

 Cellulite e periodo invernale

Dimenticarsi della cellulite quando inizia a fare freddo è un errore da non fare. In inverno non solo i cuscinetti e la pelle a buccia d'arancia restano, ma rischiano di peggiorare, visto che ci si muove meno e il movimento è la chiave per mantenere attiva la circolazione e contrastare i gonfiori. Tra le strategie da adottare ci sono i trattamenti anticellulite, le formule che  scaldano, regalando una sensazione di tepore. 

Un'azione stimolante 

Le formule riscaldanti anticellulite contengono sostanze, come la capsaicina e i nicotinati, in grado di richiamare sangue verso la superficie cutanea: il microcircolo si attiva, i tessuti ricevono ossigeno, le tossine e i liquidi stagnanti vengono eliminati più facilmente  e il prodotto penetra a fondo. L'effetto riscaldante potenzia l' efficacia  dei principi attivi contenuti  negli anticellulite, sia quelli come la caffeina, le alghe, il tè e il guaranà, che attivano il rilascio dei grassi di deposito, sia quelli come la centella asiatica, il tarassaco e il fucus, che proteggono il microcircolo e aumentano la diuresi. 

Di giorno e di sera 

Le formule che riscaldano si propongono in versioni diverse. Ci sono creme che si possono applicare in qualunque momento della giornata e trattamenti studiati in maniera specifica per la notte.  
Il piacevole effetto caldo che sviluppano, oltre a essere una coccola che concilia il riposo, stimola ancora di più il metabolismo cellulare che durante il riposo è particolarmente attivo, favorendo l'azione snellente,  drenante e rimodellante nelle formule. 



Per fare di più 

Il momento ideale per applicare i prodotti che riscaldano è dopo una doccia calda: il getto inizia a richiamare sangue in superficie, azione che poi è proseguita dai principi attivi presenti nelle formule.  Se poi, dopo aver applicato il prodotto si ha voglia di infilarsi  dentro una tutina di plastica ( si può trovare nelle profumerie e negozi che vendono cosmetici) e di tenerla per almeno una mezz'ora, si ottengono risultati migliori, visto che 
il calore sviluppato fa penetrare e  lavorare al massimo la cellulite. 

Caldo sì, ma non troppo 

Se il calore provocato dai trattamenti termogenici è studiato per rendere più efficaci i prodotti, quello eccessivo finisce per essere dannoso in presenza di cellulite. Attenzione, quindi al riscaldamento troppo alto, alle stufette avvicinate alle gambe, agli scaldini tenuti a contatto che il corpo e agli stivali con il pelo, che possono rappresentare un ostacolo per la circolazione. 
Per i bagni caldi meglio non esagerare con la temperatura dell'acqua e aggiungere nella vasca un prodotto apposito a base di sostanze perlopiù di origine vegetale, che proteggono i capillari e favoriscono il drenaggio dei liquidi. 


Non bisogna dimenticare 








Le temperature rigide determinano una vasocostrizione, 

con minore afflusso di sangue, un' ossigenazione limitata dei tessuti e un drenaggio è più difficile e lento dei liquidi, che finiscono per ristagnare, peggiorando l'inestetismo cellulitico. 

Ci vuole un impegno costante 

Vietato trascurare la cellulite quando si comincia a coprirsi. Fare miracoli a primavera è impossibile, l'inestetismo cellulitico è complesso e ha bisogno di essere trattato in modo costante, senza essere trascurato d'inverno, pena ritrovarsi con il problema peggiorato all'arrivo della bella stagione. Bisogna fare attenzione a quello che si porta in tavola, evitando di eccedere con i cibi dolci e salati,  fare invece attività fisica.

Google+ Badge

Etichette

Pagine

Serendipity360

Metti mi piace sulla mia pagina facebbok

Like us on Facebook

BTemplates.com

Categories

Powered by Blogger.

Blogger templates

Pancia piatta in sette giorni

Avere la pancia piatta è il sogno di ogni donna, purtroppo ottenere una pancia piatta  non è facile  anche quando non si è sovrappeso...

Pagine

Translate

Google+ Followers

Segui tramite email

Popular Posts

Blog Archive