lunedì 19 dicembre 2016












L'alitosi è caratterizzata da un odore sgradevole dell'aria emessa dal cavo orale che, spesso, può essere fonte di imbarazzo. In persone senza problematiche dentali, l'alitosi può essere causata dalla mancanza di una pulizia regolare ed efficace del dorso posteriore della lingua, che risulta essere un ottimo ambiente 
per la proliferazione dei batteri, grazie alle condizioni ideali di temperatura, umidità, pH e sostanze nutritive. 


L'alitosi può verificarsi solo negli adulti o anche nei bambini?








 L'alitosi può colpire chiunque. Fino ai 2 anni di età, potrebbe essere causata dall' eruzione e dalla crescita dei denti da latte, dunque, il problema scomparirebbe superata questa fase. Nei bambini, i problemi di alitosi possono dipendere da fenomeni di acetonemia o acetone, così come da un eccesso di muco causato dal raffreddore tonsilliti ecc.. 


Ci sono cibi che favoriscono il fenomeno dell' alitosi?






Aglio e cipolla : alitosi temporanea 



 Il consumo di alimenti alitogeni quali aglio, cipolla e alcune spezie, così come il consumo di alcol, possono essere responsabili dell' alitosi transitoria. Raramente il tratto gastrointestinale e responsabile dell' alitosi cronica. I cibi da evitare sono quelli che contengono quantità elevate di solforati, zuccheri e grassi, attenzione al dosaggio di sale e spezie che potrebbero ridurre la salivazione. Esistono, però, alimenti che aiutano  chi soffre di alitosi, poiché stimolano la produzione di saliva e svolgono un potente effetto rinfrescante: il sedano, le zucchine, l'uva, le carote, i cetrioli e il limone; le erbe aromatiche per le loro virtù antisettiche quali il rosmarino, la salvia, la menta, il timo e il basilico; le tisane a base di erbe in grado di assorbire gas intestinali come l' anice, la melissa e i semi di finocchio. E, lo yogurt, preferibilmente magro e bianco, in grado di mantenere il buon funzionamento della flora intestinale. 







In che misura il fumo ai farmaci incidono su questo fenomeno? 


Il fumo e alcuni farmaci possono provocare alitosi transitoria a causa di sostanze in essi contenute o, indirettamente, poiché diminuiscono la produzione di saliva. Il fumo altera il normale odore della cavità orale, mentre alcuni farmaci ad esempio alcuni tipi di antiipertensivi, antidepressivi, ansiolitici, possono provocare alitosi a causa di sostanze in essi contenute, poiché comportano immissione di sostanze alitogene nel circolo sanguigno e da qui nell'aria espirata. 


Quali patologie relative ai denti possono dare luogo ad alitosi?


 L' alitosi può scaturire anche da problemi di natura odontoiatrica: carie dentaria, protesi mobili e fisse inadeguate o obsolete, ricostruzioni o otturazioni dentali mal eseguite, usurate o scheggiate, eventuale presenza di denti del giudizio soltanto parzialmente erotti, ascessi dentali, gengiviti e malattie parodontali. 


Quali accortezze bisogna adottare sia a livello di igiene orale che  che di cure dentarie per evitare l'alito cattivo?






L'igiene dentale, sia quotidiana sia professionale, è di fondamentale importanza per prevenire il fenomeno dell' alitosi, infatti, se non si attua una corretta igiene orale, le particelle di cibo che si depositano tra i denti, sulle gengive e sulla lingua, possono provocare cattivo odore e favorire la crescita di batteri responsabili dell'alitosi. Una piccola accortezza da seguire quella di effettuare una corretta igiene orale non solo dei venti, ma anche della lingua.



Consigli per prevenire e curare l'alitosi 






Spazzolare i denti dopo ogni pasto in modo da rimuovere residui 
di cibo e placca ed evitare la proliferazione di batteri, utilizzare almeno una volta al giorno, il filo interdentale o lo scovolino, rimuovendo i residui che non è possibile rimuovere con lo spazzolino. Spazzolare sempre anche la lingua, con uno spazzolino a setole morbide o con  un apposito pulisci lingua, ma soprattutto al livello del terzo posteriore, dove la proliferazione batterica è maggiore e dove è più difficile la rimozione naturale della placca per la presenza del palato molle. Nel caso di protesi mobile pulirla accuratamente dopo ogni pasto. La sera ,e al mattino al risveglio, usare collutorio anti - alitosi, avendo l'accortezza di fare sciacqui e gargarismi, così da eliminare i batteri anche dalla parte posteriore della lingua. Bere molti liquidi, in modo da restare idratati e non avere problemi di bocca secca a causa di mancanza di saliva. Evitare l'abuso di alcol e fumo. 
Effettuare almeno una volta ogni 6-12 mesi una pulizia dei denti professionale.





(Tratto da un intervista al dotto. Nicola Illuzzi,
odontoiatra ed odontostomatologo)

Google+ Badge

Etichette

Pagine

Serendipity360

Metti mi piace sulla mia pagina facebbok

Like us on Facebook

BTemplates.com

Categories

Powered by Blogger.

Blogger templates

Pancia piatta in sette giorni

Avere la pancia piatta è il sogno di ogni donna, purtroppo ottenere una pancia piatta  non è facile  anche quando non si è sovrappeso...

Pagine

Translate

Google+ Followers

Segui tramite email

Popular Posts

Blog Archive