giovedì 24 novembre 2016









La patata, uno dei cibi che più spesso mangiamo, è stata modificata geneticamente. Gli scienziati hanno messo a punto una nuova specie di questo tubero che non ha precedenti in natura, perché 
in grado di produrre maggiori quantità di amido di quanto faccia la patata naturale: due organismi dell'Unione Europea , ( Esfa, cioè l'autorità dell'Unione europea per la sicurezza alimentare, Emea, cioè l'Agenzia europea per l'approvazione dei farmaci) ne hanno autorizzato la coltivazione. Questa innovazione 
e l'autorizzazione della nuova patata geneticamente modificata hanno destato grandi speranze e accese polemiche tra chi plaude all'innovazione e chi invece vi vede addirittura una minaccia per la salute.





Patata geneticamente modificata



















Cos'è la patata geneticamente modificata? 

E' una patata a cui è stato modificato il patrimonio genetico per ottenere variazioni di alcune caratteristiche del tubero. È come se, intenti nell'assemblare un' auto, decidessimo di sostituire una parte senza seguire il progetto originale, per migliorarne le prestazioni, diminuire i consumi o altro ancora.

 Le patate geneticamente modificate finiranno sulle nostre tavole?  

La modifica non è stata pensata per usi alimentari. Ma parti di tubero saranno sfruttati come mangimi per animali. Quindi potremmo avere a tavola carne di animali che si sono nutriti di queste patate; anzi  proprio questo è stato uno dei punti più controversi. La modifica genetica effettuata sulla patata ha determinato la resistenza del tubero ad alcuni antibiotici. Prima di autorizzarne la coltivazione è stato verificato che tale resistenza non potesse passare anche ai batteri presenti nel terreno di coltivazione, rendendo anche loro insensibili agli antibiotici. 
E poiché i batteri possono aggredire l'uomo, se essi sono resistenti ai farmaci diventa più difficile debellare la malattia che possono provocare.

Questo può essere un probabile pericolo?






Poco probabile perché difficilmente un batterio acquisisce questa capacità attraverso il semplice contatto con una patata. Inoltre, 
ogni giorno portiamo alla nostra bocca milioni di batteri che hanno già sviluppato la capacità di resistere agli antibiotici. Questo vale anche per i bambini, meno resistenti le aggressioni batteriche.  


Ci sono state proteste di agricoltori che temono che queste patate
modificate invadano i terreni delle coltivazioni tradizionali.


 Il pericolo  non esiste  le patate crescono sotto terra e quindi anche la riproduzione avviene in maniera sotterranea senza liberare al vento  pollini come accade agli alberi da frutto. Dunque il rischio connesso a questo incidente sembra poco probabile.



 Per quale motivo è stata modificata geneticamente se non 
servirà per l'alimentazione umana?

 Per ottenere maggiori quantità di amido. In natura le patate  ne sono ricche, ma attraverso la modifica sono state create patate in grado di produrne di più. L'amido è una sostanza che trova applicazioni in campo industriale: per esempio nella preparazione della carta o nella realizzazione di materiali da costruzione.
   
Come si trasformerà il patrimonio genetico di una patata?

Si può immaginare il patrimonio genetico di un essere umano come un mosaico Gli scienziati hanno trovato il modo di cambiare alcuni tasselli di questo mosaico, modificando così il risultato di insieme. In pratica, si possono sostituire alcuni geni, cioè le tessere del mosaico, con altri geni che appartengono a piante o  animali differenti, per esaltare le caratteristiche che interessano. 


Questo processo di trasformazione pericoloso? 


La trasformazione degli esseri viventi è un fatto naturale non invenzione dell'uomo. 
La grande varietà di patate, tanto per rimanere nel tema, dipende dal fatto che la natura ne ha selezionate diverse qualità, adattandole alle caratteriste del clima e del terreno in cui crescono. L'uomo poi ha sempre tentato di mescolare razze animali per selezionare, per esempio, cavalli più forti per arare i campi e mucche capaci di produrre più latte. Agire direttamente sul patrimonio genetico significa solo avere maggiore precisione e rapidità perché si agisce su un singolo gene di cui si conoscono le caratteristiche, senza dover aspettare i tempi necessari all'evoluzione e alla selezione naturale. Inoltre, sempre parlando di sicurezza, ogni prodotto così modificato è sempre sottoposto a controlli rigorosissimi. 

 Ci sono già altre piante che hanno subito manipolazioni genetiche, senza tuttavia fare clamore. Alcune varietà di mais e di soia sono usate tranquillamente come mangimi animali anche in Italia. 

Si ritiene che nel futuro mangeremo alimenti geneticamente modificati?  

Negli Stati Uniti si vendono già senza problemi, perciò è 
facile che prima o poi accada in Italia. 

Google+ Badge

Etichette

Pagine

Serendipity360

Metti mi piace sulla mia pagina facebbok

Like us on Facebook

BTemplates.com

Categories

Powered by Blogger.

Blogger templates

Pancia piatta in sette giorni

Avere la pancia piatta è il sogno di ogni donna, purtroppo ottenere una pancia piatta  non è facile  anche quando non si è sovrappeso...

Pagine

Translate

Google+ Followers

Segui tramite email

Popular Posts