lunedì 4 luglio 2016
















Possiamo parlare di parto provocato quando il travaglio viene indotto artificialmente perché emergono preoccupazioni per la salute del feto e della mamma.

È consigliabile in caso di:

Gravidanza oltre il termine, in genere dopo una o due settimane dalla scadenza naturale.
Condizioni patologiche che affliggono la mamma,  preeclampsia, diabete, ipertensione e altre patologie ritenute pericolose dal medico.
Cattivo funzionamento della placenta
Rottura delle acque senza inizio del travaglio, la rottura senza contrazioni espone la madre e il feto ad infezioni.

Il parto indotto  consiste nella stimolazione attraverso l'impiego di farmaci in grado di stimolare le contrazioni dell'utero, rompendo prematuramente le membrane che circondano il feto.
Diverse sono le tecniche usate per la stimolazione e induzione del parto.
È sempre opportuno valutare il rapporto rischi -benefici prima di procedere.



Le informazioni riportate devono essere considerate  come suggerimenti e consigli di carattere generale, non devono in alcun modo sostituire il parere del medico e degli specialisti ai quali bisogna rivolgersi per qualsiasi problema. 

0 commenti:

Posta un commento

Google+ Badge

Etichette

Pagine

Serendipity360

Metti mi piace sulla mia pagina facebbok

Like us on Facebook

BTemplates.com

Categories

Powered by Blogger.

Blogger templates

Pancia piatta in sette giorni

Avere la pancia piatta è il sogno di ogni donna, purtroppo ottenere una pancia piatta  non è facile  anche quando non si è sovrappeso...

Pagine

Translate

Google+ Followers

Segui tramite email

Popular Posts